Anche le giraffe in via di estinzione… Niente da dire, “l’essere umano è un virus, un’infezione, una piaga, un cancro su questo pianeta”…!

Anche le giraffe in via di estinzione
Non ci lasciamo niente, neanche le giraffe.


E’ triste, vero?

Il numero di questi animali e’ in rapido declino in tutto il mondo e di recente due specie diverse sono state inserite nella lista di animali a rischio “critico di estinzione”. Un altra specie e’ “solo” a rischio di estinzione. Varie altre sono solo “vulnerabili” o “a rischio”.

Le giraffe sono fra i piu’ grandi mammiferi del pianeta a rischio di estinzione.

Le specie a rischio critico si chiamano giraffe di Kordofa e di Nubia e vivono entrambe in zone dell’Africa centrale; la giraffa reticulata invece vive nel corno d’Africa ed e’ lei quella che e’ a rischio di estinzione, ma non cosi critico come le altre due.

A compliare queste liste e’ la International Union for Conservation of Nature (IUCN). La sua Red List of Threatened Species e quella che elenca le specie a rischio. Le tre specie di giraffe sono state inserite in questa lista nel 2016;  nel 2018 la loro situazione e’ peggiorata tanto che le loro posizioni in questa triste classifica sono ora piu’ gravi.

Dopo solo due anni.

Nel mondo ci sono nove specie di giraffe, divise per regioni e per tipologia di colori e di forme del loro manto.

Di queste sette sono state studiate in dettaglio dall’IUCN. Tre sono a rischio di estinzione, critico o meno critico, quelle elencate sopra; altre due sono vulnerabili, la giraffa di Thornicroft e quella del West Africa. E infine c’e’ la giraffa di Rothschild che e’ quasi a rischio.

L’unica delle specie studiate che non desta problemi (ancora!) e’ la giraffa d’Angola che vive in Botswana, Namibia e Zimbabwe.

Fra le specie non studiate dall’IUCN, la giraffa del Sud Africa che pare sia ancora presente in numeri accettabili e la giraffa Masai che invece e’ in forte declino e che pare sara’ inserita nella lista rossa del’IUCN al prossimo giro quando avranno piu’ dati.
E’ uno scenario non incoraggiante.Il direttore della Special Survival Commission dell’IUCN, Julian Fennessy, nonche’ direttore del Giraffe Conservation Foundation dice che le giraffe vanno incontro ad una estinzione silenziosa, e che anzi sono anni che nei circoli dei protettori degli animali di parla di questo fenomeno senza che nessuno abbia fatto granche’.
Perche’ le giraffe sono a rischio? Perche’ ci sono minacce da ogni parte: caccia illegale, perdita di habitat a causa di agricoltura e di attivita’ estrattiva.

C’e’ pero’ una piccola finestra di speranza: le giraffe del West Africa e la giraffa Rothschild un tempo erano considerate specie a rischio ma che adesso lo sono un po meno, grazie all’intervento della Giraffe Conservation Foundation che ha lavorato con gruppi locali e con i governi africani per migliorare il fato di questi animali.

Nel 2008 la giraffa del West Africa era a rischio di estinzione, e nel 2010 lo era pure la giraffa di Rothschild. Oggi entrambe non lo sono piu’; i loro numeri sono migliorati, e anche se c’e’ ancora molto da fare, almeno il pericolo non e’ cosi piu’ impellente come dieci anni fa.Ovviamente il fatto che due specie di giraffe siano riuscite ad evitare l’estinzione e che questo sia successo in dieci anni grazie alla collaborazione di tutti, da coraggio e speranza per tutte le altre speciea e certo fa capire che che se ci si lavora prima che e’ troppo tardi si possono salvare giraffe e biodiversita’.
Ecco, almeno che siamo coscienti di quello a cui il pianeta va incontro. Io intanto, continuo ad essere sempre piu’ convinta che siamo in troppi su questa terra.

tratto da: https://dorsogna.blogspot.com/2018/12/anche-le-giraffe-in-via-di-estinzione.html?fbclid=IwAR2Jju2obpe1BVTMRwpvVcCxXtugPqbrnVYywqZOalfkIMEkqkWc1yjq1U4

Nessun commento:

Posta un commento